• info@arteemusei.com

Il castello Visconteo di Pavia fu costruito nel 1360 in soli cinque anni, su ordine di Galeazzo II Visconti che qui vi trasferì la sua corte.

I Visconti fecero disegnare anche un parco di caccia, fino alla Certosa di Pavia. Oggi del grande parco sono presenti solo tre aree naturalistiche, eredi, quindi, della riserva di caccia dei signori di Milano: il parco della Vernavola, la garzaia della Carola e quella di Porta Chiossa.

Appena entrati nel cortile del Castello, l’occhio viene rubato da eleganti bifore e trifore in cotto e dal raffinato gusto decorativo. Le sale del castello vennero affrescate con cicli di battaglie, scene di caccia e di vita cortese che impreziosivano gli ambienti così come i porticati e logge, dei quali rimangono alcune significative testimonianze come il decoro della Sala Azzurra: impresse le imprese viscontee sul cielo stellato, decorata con ori e lapislazzuli.

Arte e Musei Italia organizza un tour guidato per il Castello Visconteo di Pavia, per conoscerne la storia e apprezzarne l’arte grazie al supporto di una guida abilitata.